Sport e associazionismo.

Uniti per il futuro di Pievepelago

Il sostegno alle manifestazioni sportive del tempo libero trova motivazioni nella rilevante funzione sociale che esse svolgono come contributo alla socializzazione di ampie fasce di popolazione in particolar modo giovanile. L’affidamento della gestione degli impianti sportivi di proprietà comunale a soggetti esterni, prevalentemente Associazioni Sportive del territorio, comporta una collaborazione con e dell’Amministrazione comunale per migliorarne l’utilizzo.
Sia il CRP Bortolotti che gestisce i campi da calcio ed ora anche le palestre del capoluogo, sia lo Sci Club S.Annapelago, nel contribuire al mantenimento delle strutture sportive e quindi a migliorare l’offerta turistica, si caratterizzano anche per il fine sociale di contrasto all’abbandono dell’attività sportiva nei giovani e favorirne l’aggregazione onde mantenere le distanze da culture devianti sempre in agguato quando vi è il vuoto dei valori.
L’Amministrazione Comunale nei limiti della normativa vigente e delle scarsità finanziarie cerca di sostenere tali attività con patrocini, interventi della squadra operai e messa a disposizione di attrezzature ove richiesto:
L’attività di queste Associazioni ormai radicate sul territorio è integrata da quella di altri gruppi sportivi e privati appassionati di sport che curano ulteriori manifestazioni come la Corri Pieve ideata e organizzata nel 2007 dalla locale Camera del Lavoro e divenuta ormai un’importante corsa podistica che vede ogni anno centinaia di partecipazioni. Ai promotori ed organizzatori va il nostro sentito ringraziamento. Un altro doveroso ringraziamento va all’Ente di gestione dei parchi e la biodiversità Emilia Centrale per l’organizzazione della Mountain Race; dopo il successo delle due edizioni attorno al Lago Santo, la terza edizione (2019) dell’apprezzata corsa “trail running”, pur continuando su percorso pressoché immutato, vedrà la partenza e l’arrivo a Sant’Annapelago.

 

POLITICHE GIOVANILI
L’amministrazione si è dedicata all’associazionismo e aggregazione giovanile con appositi spazi in centri-giovani in fabbricati comunali a Casoni e nella zona impianti sportivi, oltre alla convenzione con la locale Fraternita di Misericordia che rende pienamente fruibile dalla popolazione di ogni età del salone polivalente e locali accessori per iniziative di socializzazione all’interno del Centro di Protezione Civile. Per i giovani, l’ampia dotazione di impianti, favorisce inoltre le più varie attività di avviamento allo sport tramite associazioni con appositi istruttori.