Viabilità.

Uniti per il futuro di Pievepelago

Questo settore è stato oggetto di particolare attenzione da parte dell’Amministrazione Comunale; in un Comune, considerato piccolo per la consistenza demografica, ma la cui estensione territoriale è pari a 79,40 kmq e dove le strade comunali sono lunghe complessivamente 156 km, è evidente come sia difficile provvedere alla manutenzione del tessuto viario. Il progressivo spopolamento delle zone di montagna e delle aree agricole in particolare unito ai violenti fenomeni atmosferici che si stanno verificando di recente, contribuisce in maniera considerevole all’aggravamento del dissesto idrogeologico di tante zone con conseguenti frane e smottamenti. Sono stati tanti in questi anni gli interventi urgenti che la Regione, dietro sollecitazione ed insistenza del Comune, ha finanziato come evidenziato nello schema riassuntivo più innanzi riportato. Oltre agli interventi di manutenzione straordinaria le strade necessitano comunque ogni anno di investimenti ordinari che vengono effettuati purtroppo in maniera insufficiente, ma per il bilancio dell’ente rappresentano comunque un esborso assai importante.

 

INVESTIMENTI TOTALI MANUTENZIONI STRAORDINARIE STRADE: € 476.000,00
ANNO 2014: € 42.780,00
ANNO 2015: € 105.030,00
ANNO 2016: € 51.890,00
ANNO 2017: € 107.580,00
ANNO 2018: € 58.720,00
Previsione ANNO 2019: € 110.000,00

 

PRONTO INTERVENTI – DISSESTI IDROGEOLOGICI – ALTRE CALAMITA’

ANNO 2014:
-Interventi urgenti per la messa in sicurezza della strada comunale delle Tagliole e Lago Santo località Fatalcina € 35.000,00

ANNO 2015:
– Messa in sicurezza caduta massi sulla strada comunale delle Tagliole € 120.000,00
– Interventi urgenti per la messa in sicurezza della strada comunale Borra-Roncadiccio- Casa Veneziano € 42.000,00

ANNO 2016:
– Sistemazione idraulica località Merizzana “Fosso del Maltempo” € 125.000,00
– Sistemazione versante sulla strada comunale loc. Borra € 80.000,00
– Lavori di somma urgenza per la riapertura della viabilità e messa in sicurezza della strada Comunale Tagliole località La Borra €25.000,00
– Pronto intervento copertura tetto scuole medie € 11.000,00

ANNO 2017:
-Ripristino del piano viabile località Case Giovannoni € 90.000,00

ANNO 2018:
-Ripristino dissesti località Ventadia € 110.000,00
– Completamento galleria artificiale di Tagliole 2° lotto – lavori da effettuare nel corso del 2019 € 700.000,00

Opere di manutenzione straordinaria della copertura ex Ostello di Tagliole, danneggiato dagli intensi eventi atmosferici dicembre 2017: dapprima opere di messa in sicurezza dell’immobile, quindi rifacimento manto copertura (€ 90.000,00)

 

FRANA TAGLIOLE – TUNNEL

Nell’ultimo decennio, il Comune di Pievepelago si è dedicato assiduamente al problema della viabilità lungo la strada Pievepelago-Tagliole-Lago Santo, colpita da diversi dissesti idrogeologici. È infatti dal 2011 che su questa strada si sono verificati movimenti franosi e alternate le chiusure, con disagi e danni economici per le attività economiche della zona. Nonostante la costruzione di un nuovo tunnel paramassi e reti di protezione, si sono resi necessari ulteriori interventi. Pur trattandosi di una strada comunale, è infatti riconosciuta l’importanza di tale collegamento per il quale vi sono stati interventi della Regione e della Provincia.
Il sindaco Corrado Ferroni ha più volte ringraziato gli enti che hanno consentito di porre rimedio alle situazioni di pericolo sia per i residenti nella frazione che per le migliaia di turisti che utilizzano tale strada, evitando la lunga e disagiata deviazione da Rotari di Fiumalbo.
Senza entrare nel dettaglio delle somme spese a partire dal 2011 si ricorda solo il 1° tratto della galleria paramassi già realizzata nel tra 2012 e 2014 per € 500.000,00 (in due stralci interamente finanziati dalla Regione – Agenzia di Protezione Civile).
Il 2° lotto per il quale è corso la gara di appalto ammonta ad € 700.000,00 pure interamente finanziato dalla Regione Emilia-Romagna.

 

INTERVENTI CONSORZIO DELLA BONIFICA BURANA

Quante volte ci siamo chiesti o abbiamo sentito dire: ma la Burana cosa fa? Dove vanno i nostri soldi? Ebbene a conclusione di queste pagine intendo ricordare anche gli interventi che tale ente ha attuato nel nostro territorio in sinergia e dietro segnalazione dell’Amministrazione Comunale.
Compito del Consorzio è difendere dagli allagamenti le zone di pianura racchiuse tra gli argini dei fiumi Po, Secchia, Panaro e Samoggia e nei territori di montagna intervenire, in sinergia con altri enti, per la difesa dal dissesto idrogeologico.
Prevenire il dissesto in montagna significa in particolar modo pulire fossati e torrenti al fine di garantire il libero deflusso delle acque ed ecco una sintesi degli interventi svolti:

ANNI: 2009-2018
Interventi nel Bacino di Rio Perticara e affluenti (Rio Gonzo, Rio Dora, Rio Persello; Fosso Ca’Guido, Fosso della Sega, Fossso Ponte Nuovo, Fosso della Casella, Fosso Casa di Pisa, Rio Fontanelle € 516.000,00
Interventi nel Bacino di Rio Grosso e affluenti (Fosso Molino Medici, Fosso Ca’ Mucci, Rio Pelosino, Fosso della Fabbrica € 200.000,00
Interventi nel Bacino di Rio Asinari e affluenti € 60.000,00
Interventi nel Bacino di Rio Tagliole € 65.000,00

 

INTERVENTI CONDIVISI E ATTUATI CON IL SERVIZIO DI PROTEZIONE CIVILE E SERVIZIO DIFESA DELSUOLO DELLA REGIONE EMILIA – ROMAGNA

Difesa spondale e messa in sicurezza del capoluogo:
Fiume Scoltenna: 80.000,00
RioPerticara € 90.000,00
Rio Tagliole (Casa Matteo) € 60.000,00
A difesa dell’abitato di Sant’Andreapelago, interventi di raccolta acqua sotteranea con drenaggi e regimazione delle acque di superficie. (loc. Fontanaboria) € 80.000,00